DNA fingerprinting

L'”impronta digitale” del DNA .

Il DNA, materiale genetico ereditario presente nel nucleo di ogni singola cellula di un organismo, viene oggi utilizzato come sistema di identificazione.

Tra i metodi di identificazione convenzionali troviamo le carte di identità che riportano le generalità di una persona con i suoi caratteri antropometrici.

Un efficace metodo di identificazione, utilizzato a partire dalla fine del XVII secolo da Scotland Yard, si avvale delle impronte digitali.

Tuttavia, nel 1984 Kary Mullis lancia una tecnologia rivoluzionaria la PCR (Polymerase Chain Reaction), che dà un contributo fondamentale ai moderni sistemi di identificazione. Il sistema mima la duplicazione del DNA cellulare consentendo di scegliere, mediante segnalibri molecolari, quali regioni del materiale genetico copiare: facendo miliardi di copie di un frammento di DNA si potrebbe arrivare a renderlo visibile mediante una tecnica di visualizzazione. kary

Questa tecnica è chiamata elettroforesi su gel e separa i frammenti in base alle dimensioni facendole scorrere attraverso una matrice gelatinosa. Il risultato è un profilo genetico che identifica un individuo come un codice a barre.

Il DNA fingerprinting è l’identificazione genetica attraverso il DNA.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...